PULIZIA DEI RIMORCHI

come pulire il vostro rimorchio



LA DURATA E LA FUNZIONALITÀ DI UN RIMORCHIO DIPENDE PURE DALLA ATTENZIONI CHE SI PRESTANON NEI SUOI CONFRONTI QUALI, PULIZIA E MANUTENZIONE DELLO STESSO. GLI
INTERVALLI DI PULIZIA E MANUTENZIONE SI BASANO SULL'UTILIZZO DEL RIMORCHIO E
DIPENDE DALL'AMBIENTE OPERATIVO. DI SEGUITO VI MOSTRIAMO LE NOSTRE
RACCOMANDAZIONI SU COME PULIRE IL VOSTRO RIMORCHIO.


  • SUPERFICI IN ACCIAIO ZINCATO - 

SUPERFICI METALLICHE ZINCATE NON SONO RESISTENTI ALLE SOSTANZE CHIMICHE AGGRESSIVE COME IL SALE SULLE STRADE, FERTILIZZANTI, ECC .. SI CONSIGLIA DI PULIRE APPROFONDITAMENTE ACQUA PULITA, PER PREVENIRE LA FORMAZIONE DI RUGGINE E IL CAMBIO DEL COLORE DELLA ZINCATURA.

  • SUPERFICI IN ACCIAIO VERNICIATO – 

LA SUPERFICE VERNICIATA FORMA UNA PROTEZIONE ANTIRUGGINE. TUTTAVIA, ESSI NON SONO RESISTENTI ALLE SOSTANZE ACIDE E DEVONO ESSERE PULITE DOPO L'USO.

  • ALLUMINIO –

I COMPONENTI IN ALLUMINIO ANODIZZATO OFFRONO UNA PROTEZIONE OTTIMALE CONTRO LA CORROSIONE.

  • LE STRUTTURE IN LEGNO - 

COMPONENTI DI LEGNO POSSONO ESSERE PULITI CON ACQUA E DETERGENTI NEUTRI.

  • LUBRIFICAZIONE - 

DARE PARTICOLARE ATTENZIONE ED EVITARE CHE IL RIMORCHIO PERSENTI PARTICOLARI PUNTI (SNODI, CERNIERE, ECC…) ESSICCATI, SE QUESTE PARTI NON VENGONO LUBRIFICATE CORRETTAMENTE SI CORRONO DEI RISCHI QUALI, TENSIONI E CAVILLATURE SULLA SUPERFICIE. 

  • COMPENSATO –

LE PARETI COIBENTATE RICHIEDONO POCA MANUTENZIONE. LA PULIZIA PUÒ ESSERE ESEGUITA CON ACQUA E DETERGENTE NEUTRO. SUGGERIMENTO: IN CASO DI DANNI SULLA SUPERFICIE POSSONO ESSERE SIGILLATI CON SILICONE PER CONTRASTARE L'INGRESSO DI UMIDITÀ. 

  • PVC / TESSUTI  SINTETICI (TELONI) -

LAVARE CON ACQUA E DETERGENTE NEUTRO E LASCIARE ASCIUGARE IL TELO. GUARDATE UN'ETICHETTA PER UNA PULIZIA PARTICOLARMENTE ACCURATA. 

  • PARTI IN GOMMA / GUARNIZIONI - 

LE PARTI IN GOMMA E LE GUARNIZIONI DEVONO ESSERE MANTENUTI REGOLARMENTE CON TALCO, VASELINA O SPRAY AL SILICONE, IN MODO DA NON FARLE INDURIRE E QUINDI SPEZZARSI.



ATTENZIONE!


TOGLIERE ALIMENTAZIONE PRIMA DI PULIRE


QUANDO SI UTILIZZA L’IDROPULITRICE MANTENERE UNA DISTANZA DI SICUREZZA
PER EVITARE DANNI CAUSATI DALL’ECCESSIVA PRESSIONE DIRETTA. I SEGUENTI COMPONENTI NON DEVONO ESSERE ESPOSTI DIRETTAMENTE ALL'ACQUA:

  1. ELETTRICO 
  2. PNEUMATICO
  3. AMMORTIZZATORI
  4. AMMORTIZZATORI A GAS 
  5. ACCOPPIAMENTO PALLA BARRA DI
  6. TRAINO 
  7. SEGNALETICA 
  8. IMPINATO IDRAULICO 
  9. GUARNIZIONI

MANUTENZIONE



CHE COSA SI DOVREBBE GUARDARE LA MANUTENZIONE.I DATI CHE SEGUONO SI RIFERISCONO AD UN'OPERAZIONE MEDIA DEL RIMORCHIO CON UN MASSIMO DI 10.000 KM PERCORSI ALL'ANNO:



  • DOPO PRIMI 50 KM

MISURARE LA PRESSIONE DEI PNEUMATICI E ADEGUARLO ALLA DIMENSIONE CONSIGLIATA. 

CONTROLLARE I DADI DELLE RUOTE PER LA TENUTA E SERRARE SE NECESSARIO DOPO. 

  • DOPO 500 KM O 1 VOLTA AL MESE

CONTROLLARE I DADI DELLE RUOTE PER LA TENUTA E SERRARE SE NECESSARIO DOPO. 

  • DOPO 2000KM O TRE MESI

MISURARE LA PRESSIONE DEI PNEUMATICI E ADEGUARLO ALLA DIMENSIONE CONSIGLIATA. CONTROLLARE LA FUNZIONALITÀ DEL SISTEMA FRENANTE COMPLESSIVO E IL FRENO DI STAZIONAMENTO. ESAMINARE IL SISTEMA DI ILLUMINAZIONE, I RIFLETTORI E SEGNI DI DANNI, LA PRESENZA E LA FUNZIONALITÀ. I SINGOLI COMPONENTI SONO CONNETTORI,
CAVI, LUCI POSTERIORI, FRONTALI, LATERALI E RIFLETTORI POSTERIORI, LA TARGA E L'ILLUMINAZIONE DELLA TARGA. SOSTITUIRE LE LAMPADE DIFETTOSE E SEGNI ILLEGGIBILI (ADESIVI PER ESEMPIO DI AVVISO).

  • DOPO 5000 KM O SEI MESI

L'USURA DEI PNEUMATICI, RUOTE, CONTROLLARE L'ETÀ DEL PNEUMATICO (AD ESEMPIO, CREPE, MACCHIE POROSE) E MISURARE LA PROFONDITÀ DEL BATTISTRADA DI PNEUMATICI NEL CENTRO PNEUMATICO. GUARDA LE RUOTE PER SEGNI DI DANNI (CONCENTRICITÀ, ECCENTRICITÀ ASSIALE) E LASCIARE LE RUOTE DELL'ASSE-SE COPPIE O RIPARAZIONE NECESSARIE O DI SCAMBIO. TRAINO PALLA, DISPOSITIVO SUPERAMENTO VERIFICARE

SE L'ISPEZIONE SONO VISIBILI DOPO I DANNI E VERIFICARE. I COMPONENTI PER IL
CORRETTO FUNZIONAMENTO E L'USURALUBRIFICARE IL DISPOSITIVO OVERRUN SU O
LUBRIFICARE FUORI. SOSTITUIRE UN SOFFIETTO POSSIBILMENTE DIFETTOSI O RISOLVERE IL PROBLEMA SE SI È ALLENTATO. PULIRE LA BARRA DI TRAZIONE DEL DISPOSITIVO DI FRENATURA ED INGRASSARE LEGGERMENTE, COME RICHIESTO A.VERIFICARE LA PRESENZA ABREISSEIL E DANNI. RUOTE / PIEDINI DI APPOGGIO VERIFICARE LA RUOTA DI SOSTEGNO ED I PIEDI DI SUPPORTO SULLA FUNZIONE E LA STABILITÀ E LUBRIFICARE I COMPONENTI DEI CORPI IN MOVIMENTO. LUBRIFICARE IL L'ASTA FRENO, LA RUOTA, SE NECESSARIO, LE CERNIERE DELLE PARETI LATERALI E LA SOVRASTRUTTURA. L'ACCOPPIAMENTO PALLA TIMONE DOVREBBE GRASSO E OLIO NEI LUOGHI APPROPRIATI. VITI DI FISSAGGIO, TUTTI I BULLONI DI

MONTAGGIO PER LA TENUTA (VEDI TABELLA COPPIE DI SERRAGGIO NEL MANUALE UTENTE ). PRESTARE PARTICOLARE ATTENZIONE A VITE SU TELAIO. TRASCINARE IMMEDIATO NACH.LASSEN QUESTO ERSETZEN.LASSEN SOSTITUIRE I COLLEGAMENTI ALLENTATI IN CASO DI USURA O CORROSIONE DELLA VITE. ANCORAGGIO PUNTI, SCAGLIANDOSI CONTROLLA I PUNTI DI FISSAGGIO (OCCHIELLI, ANELLI, STAFFE) E CATENE, FUNI PER I DANNI E LA PRESENZA, E SOSTITUIRLI SE NECESSARIO. VERRICELLO OLIO UNA BOCCOLA DI SUPPORTO E L'HUB TAMBURO E LUBRIFICARE LA CORONA DENTATA, IL FILO SULLA MANOVELLA E IL RULLO GUIDA. IMPIANTO IDRAULICO (POMPA, TUBI, CILINDRI, RACCORDI) CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA IDRAULICO, GUARDARE FUORI PER SE LE PERDITE DI OLIO IDRAULICO E LASCIARE LA RIPARAZIONE DEL SISTEMA IN BASE ALLE ESIGENZE. VISTA, TUBI IDRAULICI PER CRACKING, INVECCHIAMENTO E USURA. PULIRE E LUBRIFICARE I PUNTI DI

COLLEGAMENTO DEL CILINDRO IDRAULICO. BATTERIA, EFFETTUARE UN CONTROLLO VISIVO
PER DANNI ESTERNI O PERDITE DI ACIDO DELLA BATTERIA. CARICARE LE BATTERIE DEBOLI E HANNO DIFETTOSO O SOSTITUIRE LE BATTERIE DECREPITI. UNA PULIZIA E LA CURA DELLA ZONA DI CARICO IN LEGNO CON OLIO DI LINO / TREMENTINA (SE NECESSARIO). LE STRUTTURE (PARETI AD ESEMPIO, DA TAVOLO, RINGHIERE, TORRI DI SOLLEVAMENTO, PORTASCALE, TELONE / TELONI, COPERTURA, ECC) DI CONTROLLO PER DANNI, CREPE, DEFORMAZIONI DEGLI ORGANI DI ESEGUIRE. SOSTITUIRE / CONTROLLARE O DIFETTI DI RIPARAZIONE / COMPONENTI DANNEGGIATI. CONTROLLARE SERRATURE / CERNIERE E GRASSO, SE NECESSARIO. STRUTTURE DI CONTROLLO ALLEGATO PER LA TENUTA E LA FUNZIONE.


  • DOPO 10.000 KM OPPURE OGNI 6 MESI: 


PORTARE
IL VOSTRO RIMORCHIO IN UNA OFFICINA AUTORIZZATA PER LA MANUTENZIONE.

PATENTE




SE SI VUOLE TRAINARE UN RIMORCHIO, È NECESSARIO VALUTARE IL TIPO DI PATENTE DI CUI SI NECESSITA (B - B96 - B+E). 


PATENTE B - COMPLESSI DI VEICOLI (AUTO+RIMORCHIO) CON MASSA MASSIMA AUTORIZZATA PARI O INFERIORE A 3500 KG.
PATENTE B96 - COMPLESSI DI VEICOLI (AUTO+RIMORCHIO) CON MASSA MASSIMA AUTORIZZATA FINO A 4250 KG.
PATENTE BE -COMPLESSI DI VEICOLI (AUTO+RIMORCHIO) CON MASSA MASSIMA AUTORIZZATA FINO A 7000 KG.


N.B. LA MASSA  COMPLESSIVA DELLA MOTRICE DEL RIMORCHIO NON DEVE SUPERARE I 3500 KG

GANCI DI TRAINO




IL GANCIO DI TRAINO DEVE ESSERE DI TIPO OMOLOGATO DAL MINISTERO DEI TRASPORTI ED INSTALLATO PRESSO UNA OFFICINA AUTORIZZATA AL MONTAGGIO DELLO STESSO. SUCCESSIVAMENTE ALLA INSTALLAZIONE DOVRA’ ESSERE EFFETTUATO IL COLLAUDO PRESSO LA MOTORIZZAZIONE CIVILE M.C.T.C.(UFFICIO PROVINCIALE). A SEGUITO DEL COLLAUDO, VA INFORMATA LA COMPAGNIA DI ASSICURAZIONE DELL’AUTOVETTURA DELL' AVVENUTA INSTALLAZIONE DELLO STESSO. QUEST’ULTIMA FARA’ AUMENTARE L’IMPORTO DA PAGARE DELLA VOSTRA ASSICURAZIONE (RCA) DEL 3/5% CIRCA RISPETTO AL VALORE PAGATO PRECEDENTEMENTE, QUESTO SERVE A COPRIRE IL RIMORCHIO DURANTE IL TRAINO.

MESSA SU STRADA



  • IMMATRICOLAZIONE - 

SERVE AD IDENTIFICARE IL MEZZO  COME RIMORCHIO. RENDE LO STESSO UN MEZZO ASSOLUTAMENTE AUTONOMO E TOTALEMENTE  INDIPENDENTE DALLA MOTRICE. 

LO STESSO AVRA’ TARGA E CARTA DI CIRCOLAZIONE PROPRIA. 


TALE OPERAZIONE PUÒ ESSERE ESEGUITA DA UN'AGENZIA DISBRIGO PRATICHE AUTOMOBILISTICHE O DIRETTAMENTE DAL PROPRIETARIO PRESSO LA MOTORIZZAZIONE CIVILE M.C.T.C (UFFICIO PROVINCIALE). 


LA TARGA DEL RIMORCHIO DI TIPO EUROPEO VA POSIZIONATA POSTERIORMENTE AL RIMORCHIO. SECONDO LA NORMATIVA VIGENTE NON E’ PIU’ OBBLICATORIO FISSARE LA TARGA RIPETITRICE DELLA MOTRICE (QUELLA GIALLA) IN QUANDO NON PIU’ PREVISTO DALLE NOMATIVE CEE VIGENTI. 

L’ASSICURAZIONE E’ OBBLICATORIA PER FERMO STATICO ED HA UN COSTO INDICATIVO ANNUO DI € 30,00.


  • CARRELLO APPENDICE -

POSSONO ESSERE TRAINATI SOLAMENTE DA AUTOVETTURE E DIVENTANO PARTI INTEGRANTI DELLE STESSE.

NON SONO SOGGETTI AD IMMATRICOLAZIONE MA AD ABBINAMENTO CON L’AUTOVETTURA CHE LO TRAINA. 

POSSONO ESSERE TRAINATI DA UNA SOLA AUTOVETTURA CIOE’ QUELLA IN CUI E’ STATO TRASCRITTO (LA TRASCRIZIONE AVVIENE SULLA CARTA DI CIRCOLAZIONE DELLA AUTOVETTURA CHE LO DOVRA’ TARINARE).


DEVONO ESSERE MUNITI DI TARGA RIPETITRICE GIALLA LA QUALE VA POSIZIONATA SULLA PARTE POSTERIORE DEL CARRELLO E LA QUALE DOVRA’ RIPETERE I NUMERI DI TARGA DEL VEICOLO CHE LO TRAINA (VEICOLO TRATTORE); 


QUESTA OPERAZIONE VA ESEGUITA PRESSO LA MOTORIZZAZIONE CIVILE M.C.T.C. (UFFCIO PROVINCIALE). IL CARRELLO APPENDICE NON PAGA LA TASSA DI CIRCOLAZIONE E NE’ ASSICURAZIONE, IN QUANDO VIENE COPERTO DIRETTAMENTE DALLA MACCHINA CHE LO TRAINA. 


IN PARTICOLARE I CARRELLI APPENDICE POSSONO TRASPORTARE SOLAMENTE BAGAGLI, ATTREZZI PER USI PERSONALI E SIMILI, SOSTANZIALMENTE SERVONO AD AUMENTARE IL VOLUME DEL BAGAGLIAIO DELLA MACCHINA CHE LO TRAINA.

SICUREZZA DEL CARICO




COME TRASPORTARE IN MODO SICURO LE VOSTRE ATTREZZATURE/MERCI


AL FINE DI TRASPORTARE IN MODO SICURO DISTRIBUIRE BENE I PESI DEL CARICO
TRASPORTATO DEL VOSTRO RIMORCHIO EFFECI, IN PARTICOLARE SI DEVE PRESTARE
ATTENZIONE ALLE SEGUENTI AZIONI:


  • DISTRIBUIRE IL CARICO IN MODO UNIFORME SUL RIMORCHIO
  • FAR SI CHE SULL’OCCHIONE DEL RIMORCHIO SI SCARICHINO CIRCA IL 4/7% DEL PESO COMPLESSIVO DELLO STESSO (OSSERVARE LE SPECIFICHE PER IL CARICO MINIMO E MASSIMO VERTICALE SULL’OCCHOIONE DEL RIMORCHIO)
  • IL CARICO DEVE ESSERE POSIZIONATO SEMPRE SOPRA L’ASSE DEL RIMORCHIO.
  • CERCARE DI ABBASSARE IL PIU’ E POSSIBILE IL BARICENTRO DEL CARICO TRASPORTATO. 
  • LEGARE BENE IL CARICO IN MODO TALE CHE NON SI SPOSTI DURANTE LA CIRCOLAZIONE SU STRADA.

IL BARICENTRO DEL CARICO DEVE ESSERE POSTO IL PIÙ BASSO POSSIBILE (FRECCIA VERDE).

IN QUESTO CASO IL CARICO RISULTA ESSERE ALTAMENTE BILANCIATO POSTERIORMENETE, QUESTO RECA GROSSI PROBBLEMI DI STABILITA’. NON INSERIRE CARICHI CONCENTRATI NELLA PARTE POSTERIORE DEL CASSONE MA DISTRIBUIRE BENE IL CARICO E METTERLO QUANDO PIU’ AL CENTRO DELL’ASSE POSSIBILE.

IN QUESTO CASO IL CARICO RISULTA ESSERE ALTAMENTE SBILANCIATO ANTERIORMENTE . NON INSERIRE CARICHI CONCENTRATI NELLA PARTE ANTERIORE
DEL CASSONE MA DISTRIBUIRE BENE IL CARICO E METTERLO QUANDO PIU’ AL CENTRO DELL’ASSE POSSIBILE. 

DIMENSIONI E VELOCITA'




LARGHEZZA – LA LARGHEZZA MASSIMA DEL RIMORCHIO NON DEVE SUPERARE I 2,50m (AD ECCEZIONE DI TUTTI I RIMORCHI FRIGORIFERI I QUALI POSSONO RAGGIUNGERE UNA LARGHEZZA MASSIMA DI 2,60m). TUTTE LE AUTOVETTURE POSSONO TRAINARE DEI RIMORCHI AVENTE LARGHEZZA MASSIMA PARI ALLA LARGHEZZA STESSA DEL VEICOLO MAGGIORE DI M.0,70 ED ARROTONDATA AI 0,05m SUPERIORI.  


COSA FARE SE IL RIMORCHIO (CON O SENZA IL SUO CARICO) RISULTA ESSERE PIU’ LARGO RISPETTO ALLAVETTURA CHE LO TRAINA, COSA FARE: 


IN QUESTO CASO L’AUTOVETTURA DEVE ESSERE MUNITA DI APPOSITI DISPOSITIVI DI INGOMBRO COSTITUITI DA PALINE CON CATADIOTTRI DI COLORE BIANCO RIVOLTI VERSO IL SENSO DI MARCIA E DA N.2 SPECCHI RETROVISORI ESTERNI I QUALI NON DEVONO SPORGERE PIÙ DI 20 CM RISPETTO ALLA SPORGENZA LATERALE MASSIMA DELLA STESSA AUTOVETTURA (CIOE’ DAGLI SPECCHI RETROVISORRI DELLA STESSA MOTRICE). E’ POSSIBILE FARE LA SPORGENZA LATERALE SU RIMORCHIO PURCHE’ NON SUPERI I 30 Cm PER LATO RISPETTO ALLA LUCE DI POSIZIONE DELLO STESSO RIMORCHIO E COMUNQUE NON DEVE SUPERARE LA LARGHEZZA MASSIMA RIMORCHIABILE DELLA MOTRICE; MATERIALI DIFFICILMENTE INDIVIDUABILI (QUALI PALI E BARRE) NON POSSONO SPORGERE IN NESSUN CASO DALLA SAGOMA LIMITE.

 

LUNGHEZZA – LA LUNGHEZZA MASSIMA DEI RIMORCHI IN GENERE E’ PARI A 12m. LA LUNGHEZZA MASSIMA DELLA’AUTOTRENO (AUTO+RIMORCHIO), NON DEVE SUPERARE I
18.65m. QUANDO IL CARICO È COSTITUITO DA MATERIALE INDIVISIBILE, È AMMESSA LA SPORGENZA NELLA PARTE POSTERIORE PER NON PIU’ DEL 30% RISPETTO ALLA LUNGHEZZA MASSIMA DELLO STESSO RIMORCHIO  COMUNQUE L’AUTOTRENO (AUTO+RIMORCHIO) NON DEVE MAI SUPERARE LA LUNGHEZZA MASSIMA DI 18.65m.


ALTEZZA – L’ALTEZZA MASSIMA DEL RIMORCHIO O DEL SUO CARICO TRASPORTATO NON DEVE ESSERE MAI SUPERIORE A 4,00m DA TERRA. MENTRE PER I "CARRELLI APPENDICE" L'ALTEZZA MASSIMA AMMESSA, DEL CARICO TRASPORTATO È DI 2,50m.


VELOCITA‘ - LA VELOCITA' MASSIMA, MASSIMA CONSENTITA È PARI A 40 Km/h NELLE STARDE URBANE, 70 Km/h NELLE STRADE EXTRAURBANE E 80 Km/h NELLE AUTOSTRADE.


LA DITTA NON SI RITIENE RESPONSIBILE IN TOTO, NON SI ASSUME NESSUNA RESPONSABILITA’ RELATIVAMANTE ALLE INFORMAZIONE DESCRITTE NELL’ATTUALE PAGINA, LE INFORMAZIONI DATE NON SONO IMPUGNABILI LEGALMENTE.